Oh, funziona tutto, rieccoci.

Anche questa volta Polda è stata a dir poco affilata nel suo giudizio sulla serata, però bisogna ammettere che ha colto nel segno. È stato un disatro, temevamo il peggio e il peggio si è avverato: inizio in ritardo, gruppi che suonano più del consentito, cambi di palco troppo lunghi. A mezzanotte ce ne siamo venuti via senza suonare, un po’ per stanchezza, un po’ per i nervi tirati, un po’ (soprattutto) perché Monsieur le Gateux oggi aveva due esami (entrambi passati, yeah). La decisione è stata sofferta ma democraticamente presa.

Per quel che mi riguarda, e parlo a titolo strettamente personale (che la diplomazia è un’altra cosa e l’abbiamo sfoderata ieri sera), sono stufo di farmi prendere per il culo suonando per niente in contesti simili. E chiedo a tutti i gruppetti da cantina che si lasciano attirare su palchi del genere di non dare a chi organizza certe manifestazioni la soddisfazione di farsi Alfieri della Musica Giovane. Voialtri che ieri sera avete suonato, vi chiedo: siete soddisfatti? D’accordo, il palco era grosso e l’impianto figo, ma c’erano quattro gatti: ne è valsa la pena? Non sarebbe stato meglio, che ne so, organizzare un happening dal pomeriggio con qualche bancarella in più e un po’ più di serenità generale?

Infine, una cosa ancora più strettamente personale: non sopporto più il post-grunge cantato in italiano. La trovo musica insulsa, che già aveva pochi motivi di esistere 10 anni fa, e ascoltata oggi mi fa ribrezzo. Certo, in tanti abbiamo cominciato così, perciò vorrei dire ai tutti i giovani che iniziano adesso: lasciate perdere i Marlene, gli After, tutta quella gente lì che quando suona si da un tono. Divertitevi, cristo santo, perché o siete delle facce di merda o degli istrioni, oppure chi vi viene a vedere si ROMPE I COGLIONI ascoltando le vostre fisime di cui non gli potrebbe interessare di meno.

Un’ultima parola per Raffaella Destefano. È salita sul palco introducendo il primo pezzo più o meno così: "Questo pezzo si intitola ‘Farfalla’, dopo tanti bruchi…". Bene, lei è stata noiosa quanto i bruchi. E se ha suonato prima perché oggi doveva andare a lavorare, bene, sappia che anche da queste parti c’è gente che la mattina ha un posto di lavoro da occupare. Ma non si fa troppe seghe perché suona in un gruppo pop.

Saluti incazzati a tutti, spero che al posto di farvi venire il sangue amaro come il sottoscritto siate andati a divertirvi a Marina di Massa.

Ah: ho un gatto, forse. Ho intenzione di chiamarlo Giuliano Giulio Julian.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...